Oristano

Pin It
Oristano è una città di aspetto moderno ma conserva numerose testimonianze del suo passato in particolare nella Cattedrale, di origine duecentesca ma d’aspetto settecentesco, e nella torre di S. Cristoforo o porta Manna (1291) ma anche, in forma didattica, nell’Antiquarium Arborense, con una sezione archeologica, una dedicata al Medioevo giudicale e una artistica (Palazzo Parpaglia, Piazza Corrias; tel.: 0783 791262; Orari di apertura: tutti i giorni dalle 9:00 alle 14:00 dalle 15:00 alle 20:00).

Oristano è nota soprattutto nel folclore sardo grazie alla Sartiglia, una famosa corsa equestre “all’anello”, in costume, lasciata in eredità dai catalani e forse la più autentica delle feste di Carnevale nell’isola.

Nei dintorni si può visitare la chiesa romanica di S. Giusta, a una decina di chilometri a sud della città, quasi sul mare; è stata eretta nel 1135-45 da artisti pisani ed è una delle numerose testimonianze della scuola romanico-pisana in Sardegna, dove prevale nel nord, a ovest e nel sud, mentre quella genovese si trova per lo più a est, secondo la spartizione in aree di influenza dell’isola da parte delle Repubbliche Marinare di Pisa e Genova nell’XI secolo.

Superata nuovamente Oristano c’è lo stagno di Cabras, il più vasto all’interno del comprensorio oristanese e una delle più importanti aree umide della Sardegna, che ospita molte specie di uccelli acquatici fra i quali il fenicottero rosa; su queste acque i pescatori navigavano, fino a tempi recenti, su arcaiche imbarcazioni di giunco chiamate fassonis. I ritrovamenti archeologici sull’isolotto di Cuccuru is Arrius, sulla sponda sud, testimoniano la frequentazione già in epoca antichissima di quest’area.

Oltre lo stagno si estende a ovest la penisola del Sinis, quasi del tutto spopolata, che insieme all’antistante Isola di Mal di Ventre fa parte dell’omonima Riserva naturale marina. E qui si arriva al luogo che più di tutti merita di essere visitato: sull’estremità meridionale della penisola si trovano le rovine della città punica di Tharros, forse il più bel sito archeologico della Sardegna, tanto più suggestivo perché incastonato in un ambiente marino di particolare bellezza.

Hotel Consigliati

Sa Domu de Nonna

Sa Domu de NonnaSituato nell'area di Sili, a 4 km da Oristano, il Sa Domu de Nonna offre la connessione Wi-Fi gratuita e sistemazioni in stile mediterraneo con TV e l [...]

Hotel Regina D'Arborea

Hotel Regina D'ArboreaSituato nel centro storico di Oristano, sulla costa occidentale della Sardegna, l'Hotel Regina D'Arborea offre sistemazioni dotate di aria condizionat [...]

Mistral2 Hotel

Mistral2 HotelUbicato nel cuore di Oristano, il Mistral2 Hotel offre una grande piscina e servizi gratuiti quali un garage e l'accesso alla connessione Wi-Fi. L'ho [...]

Affittacamere Acquamarina

Affittacamere AcquamarinaUbicato a Marina Di Torregrande, a 8 km da Oristano, l'Affittacamere Acquamarina vanta una terrazza, un giardino, camere climatizzate e la connessione [...]

Albergo Il Duomo

Albergo Il DuomoUbicato nel cuore del centro storico di Oristano, l'Albergo Il Duomo vi farà godere l'eleganza di un'antica dimora nobiliare risalente al XVII secolo [...]

Su Barroccu

Su BarroccuSituato a 6 km da Oristano, il Su Barroccu offre un ristorante specializzato in cucina sarda, la connessione Wi-Fi gratuita nelle aree comuni e sistem [...]

Hostel Rodia

Hostel RodiaL'Hostel Rodia è situato nella principale zona verde di Oristano, in prossimità del parco pubblico e dei giardini, nonché della splendida spiaggia [...]