Isola dell’Asinara

Pin It
Dopo essere stata abitata fino alla fine dell’800, per più di un secolo l’accesso all’isola dell’Asinara è stato interdetto ai comuni mortali in virtù della presenza di una colonia penale, poi diventata nella seconda metà del ‘900 carcere di massima sicurezza per detenuti “speciali” quali brigatisti e mafiosi. Ma alla fine degli anni ’90 il progetto tanto agognato da parte degli abitanti del Golfo di istituire un parco naturale è stato realizzato.

Il suo simbolo è l’ormai famoso asinello albino la cui vista provoca un misto di venerazione, per la sua bellezza e unicità, e di quella profonda tenerezza che solo lo sguardo equino riesce a suscitare; ma sull’isola vivono anche molti asinelli grigi sardi, cavalli, mufloni, tartarughe di terra, lepri, cinghiali e capre (entrambe le specie in numero eccessivo per il delicato equilibrio dell’Asinara) e altri animali, oltre a numerose specie marine. Quest’area è veramente preziosa per la conservazione e la tutela di molte specie rare e in via d’estinzione.

La visita del Parco e dell’Area Marina richiede ovviamente il consueto rispetto delle norme e dei divieti necessari sia per tutelare l’ambiente che ci ospita sia per farcelo godere appieno; una ristretta area del Parco è totalmente inaccessibile anche a piedi se non per motivi di controllo e gestione, ma il 90% dell’isola è pienamente accessibile nel rispetto, oltre che delle regole del parco, delle più comuni norme di buonsenso: ad esempio, tanto per dirne una, i bambini non possono tirare la coda agli animali, né rincorrerli urlando come degli ossessi, né procurare loro altri tipi di disagi o traumi; oppure, tanto per dirne un’altra, ai loro genitori non è consentito lasciarli fare come se fossero al baby parking del loro villaggio vacanze o sotto l’ombrellone di qualche litorale eccessivamente antropizzato. Nessuna guida ambientale sarà tanto maleducata da darvi queste prescrizioni, tuttavia nell’Italia vacanziera la prudenza al riguardo non è mai troppa.

Detto questo, se è la prima volta che si sbarca all’Asinara è consigliabile affidarsi ad una guida per conoscere con spiegazioni competenti le bellezze dell’isola, la sua natura e la storia degli uomini e delle donne che vi hanno vissuto in passato.

Per chi invece ha già avuto il piacere di visitarla la soluzione migliore è quella di godersela in autonomia: si può fare trekking, girarla in bicicletta oppure a cavallo, si possono fare immersioni o fare il giro dell’isola in barca a vela, e ognuna di queste cose può essere accompagnata da una nuotata in una delle bellissime cale in cui è consentita la balneazione (quasi tutte); prossimamente sarà anche possibile pernottare all’Asinara: il risveglio in questa oasi deve essere di quelli che si ricordano a lungo.

Per informazioni più serie e professionali sulle regole del Parco e i tipi di visita:

Parco Nazionale Asinara

  • Area Marina Protetta
  • Via Josto 7
  • 07046 Porto Torres (SS)
  • Tel.: 079 503388
  • Fax: 079 501415
  • Web: www.parcoasinara.org

Hotel Consigliati

Il Gabbiano

Il GabbianoCostruito nel 1955, Il Gabbiano è stato il primo hotel dell'isola della Maddalena e offre una splendida vista sul mare cristallino e sulle isole di C [...]

Excelsior

ExcelsiorL'Excelsior, dotato di un parcheggio privato, sorge nel centro cittadino dell'Isola della Maddalena, a 2 minuti a piedi dal punto di partenza dei trag [...]

Blu Baita

Blu BaitaA 5 minuti a piedi dalla spiaggia, il Blu Baita si trova sulla costa sud-occidentale dell'isola della Maddalena e offre appartamenti semplici e lumino [...]

Hotel La Funtana

Hotel La FuntanaDotato di una piscina, l'Hotel La Funtana sorge in una zona tranquilla vicino al centro città e a 20 minuti a piedi dalla spiaggia di Santa Teresa d [...]

La Liccia - Camping&Village

La Liccia - Camping&VillageSituato nella regione della Gallura e immerso in un giardino di 50.000 m², il Camping La Liccia dispone di un campo da calcio, un ristorante, una pis [...]

Hotel Villa Del Parco

Hotel Villa Del ParcoSituato sull'isola della Maddalena, al largo della costa settentrionale della Sardegna e a solo 200 metri dalla spiaggia di Punta Tegge, l'Hotel Villa [...]

Le Nereidi Hotel Residence

Le Nereidi Hotel ResidenceSituato nel Parco Nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena, a soli 300 metri dal mare, il Nereidi vanta 2 campi da tennis, una piscina coperta con ge [...]